Agnocasto: Vitex Agnus Castus

Scopriamo l'agnocasto, conosciuto in ambito scientifico come Vitex Agnus Castus. Questo fiore è molto importante per preservare il delicato equilibrio ormonale femminile, regolarizzando sia i sintomi del ciclo mestruale che quelli della menopausa. Buona lettura!

Che cos'è l'agnocasto

L’agnocasto, meglio conosciuto in ambito scientifico come Vitex Agnus Castus è una pianta di tipo arbustivo appartenente alla famiglia delle Verbenaceae.

Le piante di agnocasto crescono prevalentemente sulle coste mediterranee e nelle zone orientali, con le quali condividiamo molte caratteristiche dal punto di vista climatico.

Questo tipo di pianta presenta un profumo che ricorda molto la salvia e il colore dei suoi fiori è simile a quello della lavanda, motivo per cui spesso si tende a confonderla con la stessa.

L‘agnocasto è anche conosciuto come “falso pepe” “pepe dei monaci”.

Questo perchè la Vitex Agnus Castus produce dei frutti commestibili o meglio, delle bacche, che per il loro colore e la loro conformazione ricordano molto il pepe nero.

Gli utilizzi dell'agnocasto

L’agnocasto è una pianta che può essere utilizzata anche a scopi officinali.

Dai suoi frutti e semi vengono estratti tutti i nutrienti utili ad apportare benefici al nostro organismo.

I suoi nutrienti impattano prevalentemente sul benessere femminile, in quanto vanno ad agire sul riequilibrio dei livelli ormonali delle donne.

Dalle bacche di agnocasto vengono estratti diversi nutrienti attivi, come i flavonoidi, che hanno la capacità di agire, al livello dell’ipofisi, come regolatori dei livelli progestinici nell’organismo.

Per questo motivo, il vitex agnus castus viene spesso utilizzato in campo nutraceutico per creare integratori alimentari e, soprattutto, come coadiuvante per terapie utili ad alleviare i sintomi da ciclo mestruale e della menopausa.

Le proprietà dell'agnocasto

Come abbiamo detto, l’estratto di agnocasto ha proprietà benefiche principalmente sulla regolazione dei livelli ormonali femminili.

La presenza di nutrienti come i flavonoidi permette all’agnocasto di avere proprietà regolatrici in campo ormonale.

Grazie a questa importante proprietà, il Vitex Agnus Castus apporta benefici:

  • nella regolazione del ciclo mestruale
  • nell’alleviare i sintomi e i fastidi legati alla fase pre-mestruale e mestruale
  • nel favorire e preservare la fertilità femminile
  • nell’alleviare i sintomi della menopausa

È importante sottolineare che l’agnocasto non si pone come sostituto nella secrezione degli ormoni dell’organismo, semplicemente va ad agire sui livelli di prolattina presenti nel corpo, regolando i livelli di ormoni presenti.

In campo nutraceutico l’agnocasto viene ampiamente utilizzato per la creazione di integratori alimentari naturali che possono essere utilizzati per supportare e regolare in modo naturale tutto ciò che riguarda la sfera intima femminile.

Che dire, di sicuro il Vitex Agnus Castus risulta essere un grande alleato per le donne, dalle più giovani fino alle più mature.

Come abbiamo detto numerose volte però, nessun ingrediente (seppur naturale) dovrebbe essere assunto senza aver chiesto consiglio al proprio medico o farmacista di fiducia.

Proprio per questo, andando l’agnocasto ad agire nella sfera più intima delle donne, raccomandiamo di consultare il vostro medico per valutare l’assunzione di qualsiasi tipo di integratore.

Pubblicazioni scientifiche

A supporto dei benefici del Vitex Agnus Castus, è stato pubblicato uno studio scientifico che ha indagato come l’assunzione di questo ingrediente naturali impatti in senso positivo sui livelli ormonali femminili.

Troverai lo studio cliccando sul link qui sotto!

Gli integratori nutraceutici sestre che contengono agnocasto

Grazie per aver letto questo articolo 😀 

Se l’approfondimento sull’agnocasto ti è piaciuto, condividi questo articolo con una donna che potrebbe trarre beneficio da questo ingrediente naturale.

Conoscere è potere!

Se ti va, facci sapere se ti è mai capitato di usare agnocasto e quali benefici hai sentito, lasciandoci un commento all’articolo!

Vogliamo conoscere la tua esperienza!

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Articoli correlati:

cause di infertilità femminile

Cause di infertilità femminile: il ruolo del microbiota intestinale

Secondo la ricerca dei Centre d’Estudis Demogràfics, circa il tra il 25% e il 30% delle donne nate a metà degli anni 70′ avrà molta più difficoltà ad avere figli tanto per un cambiamento del tessuto sociale, quanto per un calo della fertilità dovuto all’allungarsi dell’età media in cui si decide di avere figli. Quali sono le principali cause di infertilità e come ridurle? Scoprilo in questo articolo.

alimentazione in gravidanza

Alimentazione in gravidanza: tutto quello che devi sapere

L’alimentazione in gravidanza è importante? Quali sono i rischi della glicemia alta in gravidanza? Che cos’è il diabete gestazionale? Qual è il valore della glicemia in gravidanza? Quali sono gli alimenti vietati in gravidanza? Combattere la stitichezza in gravidanza? A cosa serve l’acido folico? In questo articolo scoprirai tutto ciò che devi sapere su come alimentarti in gravidanza

Iscriviti alla Newsletter

Notizie scientifiche sul benessere, consigli e tanto altro… in più 10% di sconto sul primo ordine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *