Inulina: proprietà e benefici di questo prebiotico naturale

L'inulina è un prebiotico presente in numerose verdure naturalmente presenti nella dieta mediterranea, come la cicoria. È importantissima per l'equilibrio del nostro intestino e di tutto l'organismo. Scopri le proprietà e i benefici dell'inulina in questo articolo.

L’equilibrio intestinale è importantissimo per mantenere il benessere dell’intero organismo e, ad aiutarci in questo delicato compito, un ruolo fondamentale lo svolgono i prebiotici e i probiotici.

Tra tutti questi spicca l’inulinaprebiotico dalle straordinarie proprietà e benefici.

Ma cosa sono esattamente? Quali sono le loro proprietà? In che alimenti possiamo trovarli?

CHE COS'È L'INULINA?

Con il termine Inuline vengono indicati un gruppo di oligosaccaridi (zuccheri semplici) non disponibili, cioè non digeribili dal nostro organismo.

L’inulina è formata da diverse unità di fruttosio e da una tipica unità finale di glucosio.

Come abbiamo detto le inuline sono dei carboidrati non digeribili. Quindi, cosa succede nel nostro corpo quando assumiamo l’inulina?

Una volta ingerite, le inuline transitano nel nostro organismo fino ad arrivare al piccolo intestino, il quale ne digerisce una minima parte.

Successivamente le inuline continuano il proprio percorso fino ad arrivare al colon, nel quale stazionano e fermentano.

La fermentazione delle inuline in questo tratto, porta ad una modificazione della microflora intestinale in favore di alcuni batteri che esplicano effetti positivi per la salute.

IN QUALI ALIMENTI TROVIAMO L'INULINA?

Le inuline sono presenti negli alimenti principi della dieta mediterranea.

L’inulina è contenuta principalmente nelle verdure, ma ognuna di esse è presente in concentrazione diversa.

Possiamo trovarla in alimenti come:

  • aglio
  • cipolle
  • carciofi (ne abbiamo parlato in questa diretta)
  • porro
  • asparagi
  • cicoria

Questo significa che, già grazie ad una dieta sana e bilanciata e alla giusta integrazione, potremmo assumere una percentuale del fabbisogno giornaliero di inulina.

Ma qual è il ruolo dell’inulina nel nostro benessere intestinale?

L'INULINA È UN PREBIOTICO O UN PROBIOTICO?

Prima di chiarire a quale famiglia appartengono le inuline, vale la pena chiederci:

QUAL È LA DIFFERENZA TRA I PREBIOTICI E I PROBIOTICI?

I prebiotici sono delle sostanze che stimolano la crescita di batteri benefici nel colon

I probiotici, invece, sono quei microrganismi che si dimostrano in grado, una volta ingeriti in adeguate quantità, di esercitare funzioni benefiche per l’organismo.

Quindi, comunemente diremo che i Probiotici sono batteri inoculati nell’organismo mentre i Prebiotici sono gli alimenti per i batteri buoni già presenti nel nostro organismo.

L’inulina rientra nella famiglia dei prebiotici quindi svolgono la funzione di nutrimento per la microflora intestinale.

IL RUOLO DEI PREBIOTICI NELLA COMUNICAZIONE CEREBRALE

Oltre alla funzione di nutrimento della microflora intestinale che abbiamo visto prima, i prebiotici  intervengono anche nella regolazione dell’asse microbiota – intestino – cervello, così come dimostrato da un recentissimo studio scientifico eseguito da un gruppo di ricercatori in Belgio e pubblicato sulla rivista Nature (The role of short-chain fatty acids in microbiota-gut-brain communication Dalile B1, Van Oudenhove L1, Vervliet B2, Verbeke K3).

Uno dei principali metaboliti (prodotto finale di un processo metabolico) prodotti dalla fermentazione dei prebiotici (come ad esempio l’inulinasono gli acidi grassi a corta catena (SCFAs) che sono coinvolti in alcuni processi psicologici, affettivi e cognitivi.

Gli acidi grassi a corta catena influenzano le funzioni cognitive attraverso l’interazione con g-protein-coupled Receptors o l’ istone deacetilasi ed esercitano il loro  effetto sul cervello in maniera diretta attraverso le alterazioni dell’umore  e indirettamente attraverso la modulazione della via neurale, il sistema immunitario e ormonale. 

Addirittura su alcuni studi condotti su animali, si dimostrano evidenze dirette tra gli gli acidi grassi a corta catena e la  modulazione dei disordini psichiatrici

L’Inulina presente naturalmente nella cicoria, carciofi, asparagi, favorisce la fermentazione di alcuni ceppi batterici quali Bacteroides e Faecalibacterium.

La presenza nel nostro Microbiota di questi ceppi batterici è indice di buona salute.

Si è visto infatti che i soggetti con scarsa presenza di  Bacteroides e Faecalibacterium sono affetti da patologie su base infiammatoria, come

  • il Morbo di Chron
  • tumore Colon-Retto
  • diabete
  • steatosi 

 

I BENEFICI DELL'INULINA

L’inulina può esercitare numerosi effetti benefici, tra cui:

  • antitumorali: contribuisce a proteggere dal cancro del colon, grazie all’azione del butirrato
  • antimicrobici: contrasta attacchi da parte di batteri e virus a livello intestinale 
  • ipolipemizzanti: può ridurre la quantità di grassi in circolo
  • ridurre i livelli di glicemia 

Inoltre esercitano un’azione anti-osteoporosi e sono in grado di migliorare l’assorbimento e il bilancio di minerali.

Le inuline, infatti, stimolano l’assorbimento di calcio e magnesio presenti negli alimenti. 

COME STIMOLARE GLI EFFETTI BENEFICI DELL'INULINA

Il beneficio conferito dalle inuline può essere incrementato se esse vengono assunte insieme a probiotici. 

La quantità giornaliera consigliata varia tra i 4 i 10 gr al giorno, che vanno assunte suddivise nell’arco della giornata.

Gli integratori a base di Inulina vanno assunti in base alla dieta e alla quantità giornaliera di fibre complessive assunte.

Ad esempio SESTRE COLON, contiene nella sua formulazione 390 mg di Inulina pura estratta da Cicoria Mediterranea Biologica

La quantità è stata calcolata sulla base di alcuni studi, in cui è stata valutata l’assunzione media, gli stati carenziali, e la dieta in modo da poterne integrare la giusta dose.

Vi raccomandiamo sempre, però, di chiedere consiglio ad un esperto, prima di assumere qualsiasi tipo di integratore

Insieme a questi suggerimenti e nozioni è sempre consigliabile seguire un’alimentazione ricca di verdura e fibre, preferibilmente mediterranea  e fare costante attività fisica.

GLI INTEGRATORI NUTRACEUTICI SESTRE CHE CONTENGONO INULINA

Grazie per aver letto questo articolo!

Se il nostro approfondimento ti è piaciuto, metti un like e condividilo.

Se hai qualche domanda sul mondo della nutraceutica o ti piacerebbe che approfondissimo qualche argomento in particolare, faccelo sapere nei commenti.

Per rimanere sempre aggiornato sul mondo dell’integrazione e della salute, iscriviti alla nostra Newsletter (otterrai il 10% di sconto sul tuo prossimo ordine)

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Articoli correlati:

rapporti sessuali dolorosi

Rapporti sessuali dolorosi: ecco le cause e rimedi

Sono tantissime le donne che soffrono a cause dei rapporti sessuali dolorosi. Se anche a te è capitato di vedere piccole macchie di sangue dopo il rapporto o di provare fastidio o dolore, sappi che non sei l’unica. E in questo articolo, scoprirai qualcosa in più su questo taboo.

sport e ciclo mestruale

Sport e ciclo mestruale: quale scegliere per i dolori mestruali?

I dolori mestruali sono una tortura. E in quei momenti a tutto riusciamo a pensare tranne che a fare attività sportiva. Tuttavia, praticare determinati tipi di sport aiuta ad alleviare i dolori del ciclo e ad affrontare il periodo rosso con serenità. Curiose di sapere quali sono questi sport? Allora sotto a leggere l’articolo!

dieta dimagrante

Le diete dimagranti: quali sono i pro e contro

Ogni anno arriva il momento della tanto temuta prova costume e subito ci rifugiamo nelle più creative diete del mondo, senza considerare una cosa importante. A quale costo decidiamo di perdere peso velocemente? Scopri i pro e i contro delle diete dimagranti e del modo in cui reagisce il tuo corpo!

Iscriviti alla Newsletter

Per te 10% di sconto sul prossimo ordine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SAI COSA TI FA STARE BENE?

Fai il test per scoprire l’estratto mediterraneo adatto al tuo bisogno di integrazione

Fai il testo per scoprire l’estratto mediterraneo adatto al tuo bisogno di integrazione