Il messaggio dei ricercatori cinesi: la prevenzione dal COVID-19 parte dall’intestino

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
I ricercatori cinesi hanno pubblicato uno studio condotto sui casi clinici di Coronavirus verificatisi nella Cina Continentale. Vogliamo condividere con voi le informazioni e le scoperte di questo studio, perché l'informazione è importante e serve ad arginare la paura.

Stiamo vivendo una situazione paradossale in cui è difficile riuscire a vivere la propria normalità soprattutto se bombardati da notizie sempre più tragiche e dall’allarmismo mondiale. 

La paura è un’emozione primaria di difesa, comune sia al genere umano sia al genere animale, che si scatena soprattutto di fronte a qualcosa di sconosciuto.

La paura da Coronavirus è giustificata dalla difficoltà da parte del mondo scientifico di isolare, studiare e contrastare questo essere microscopico che, in Italia, nel giro di 21 giorni ha colpito 15.113 persone e ne ha uccise 1016.

LA RICERCA SCIENTIFICA CONDOTTA IN CINA

In questo articolo cercheremo di capire qualcosa in più analizzando lo studio scientifico (2019 Novel coronavirus infection and gastrointestinal tract ) pubblicato da ricercatori cinesi (Division of Gastroenterology and Hepatology, Key Laboratory of Gastroenterology & Hepatology, Ministry of Health, State Key Laboratory of Oncogene and Related Genes, Shanghai Institute of Digestive Disease, Renji Hospital, School of Medicine, Shanghai Jiao Tong University, Shanghai, China) il 25 Febbraio 2020, quando nel mondo si contavano 80.000 casi, di cui 78.000 nella Cina continentale.

“Six coronaviruses species are known to cause human diseases, among them severe acute respiratory syndrome coronavirus (SARS- CoV) and Middle East respiratory syndrome coronavirus (MERS-CoV) are both zoonotic in origin, which can cause severe respiratory illness and high mortality. And COVID-19 is the seventh”

Esistono 6 specie di Coronavirus che causano infezioni sull’uomo, attraverso una sindrome respiratoria acuta severa, tutti presentano l’89,1% di nucleotidi in comune. 

Il  virus denominato SARS-CoV-2, agente eziologico della malattia COVID-19, è il settimo di questi, il più aggressivo, il più contagioso, il più sconosciuto.

 

I SINTOMI

Dagli studi retrospettivi provenienti da Wuhan, le manifestazioni cliniche più frequenti sono:

  • tosse
  • mal di testa
  • sangue dalle vie respiratorie 

I meno frequenti, ma assolutamente non trascurabili, sono i sintomi gastrointestinali: la diarrea che colpisce il 2-10,1% dei casi clinici, nausea e vomito (1-3,6% ) a quelli più atipici. 

TRASMISSIONE DEL VIRUS E RUOLO DELL'INTESTINO

Non ci sono evidenze cliniche della trasmissione animale-uomo, sono accertate invece le trasmissioni uomo-uomo attraverso una forma di contagio aerea o oro-fecale.

Gli ultimi studi hanno invece svelato il meccanismo d’azione attraverso il quale il COVID-19 agisce.

Il suo bersaglio sarebbe l’enzima ACE2, enzima di conversione dell’Angiotensina coinvolto attivamente insieme alla renina al controllo del sistema renina-angiotensina-aldosterone.

Quest’ultimo oltre ad essere responsabile della regolazione del volume ematico e anche deputato alla regolazione dell’omeostasi degli amminoacidi e al benessere del microbiota.

“Our results identify ACE2 as a key regulator of dietary amino acid homeostasis, innate immunity, gut microbial ecology…”

Microbiota-Driven Tonic Interferon Signals in Lung Stromal Cells Protect from Influenza Virus Infection Konrad C. Bradley

Il virus userebbe enzima ACE2 come recettore, esso è espresso lungo tutta la superficie dell’epitelio polmonare e intestinale.

A questo va aggiunto che:

  • l’intestino ha la più ampia superficie a contatto con microbi e antigeni esterni quali virus e batteri
  • il percorso del virus potrebbe essere intestinale 

Non è ancora completamente chiara la connessione tra polmoni ed intestino, e tanto c’è ancora da approfondire ma la clinica osservata sui pazienti affetti da Coronavirus a Wuhan, dà dimostrazione di questa stretta correlazione:

 “It is well known that the respiratory tract houses its own microbiota, but patients with respi- ratory infections generally have gut dysfunction or secondary gut dysfunction complications, which are related to a more severe clini- cal course of the disease, thus indicating gut–lung crosstalk”

COME POSSIAMO AIUTARE IL NOSTRO SISTEMA IMMUNITARIO?

Combinando i nostri integratori COLON ed ENERGY

potrai proteggere il tuo sistema immunitario da eventuali attacchi, ripristinando la flora batterica e combattendo gli spossamenti stagionali
Scopri di più

MICROBIOTA SANO, ORGANISMO SANO

Di sicuro possiamo affermare che anche questa volta il Microbiota svolge un ruolo fondamentale nella prevenzione.

Assicurare il suo stato eubiotico e cioè mantenere il microbiota in buona salute può essere una potentissima forma di prevenzione.

“but we speculate that targeting gut microbiota may be a new therapeutic option or at least an adjuvant therapeutic choice”

L’azione sul microbiota rappresenta una ottima scelta terapeutica adiuvante.

China’s National Health Commission and National Administration of Traditional Chinese Medicine ha raccomandato l’uso di prebiotici e probiotici per assicurare l’equilibrio intestinale,  ridurre i sintomi gastrointestinali e proteggere anche il sistema respiratorio.

“we speculate that probiotics may modulate the gut microbiota to alter the gastrointestinal symptoms favorably and may also protect the respiratory system”

Di fronte a questo scenario mondiale, alla dichiarazione dell’11 Marzo 2020 da parte dell’Organizzazione mondiale della sanità dello stato di pandemia, ai 118.000 casi in tutto il mondo, ai 114 paesi coinvolti e a 4.291 decessi, non possiamo che affidarci alle raccomandazioni dei medici e ricercatori cinesi che per prima hanno fronteggiato e quasi superato questa emergenza

Il nostro consiglio è quello di tutelare la vostra salute e quella degli altri, restando a casa per tutelare i più deboli e assumendo i giusti integratori per restare più forti. 

Sestre, nasce per preservare  la salute del Microbiota e attraverso l’integratore SESTRE COLON, lanciato a Giugno 2018, conferma la sua attività ed efficacia per fare prevenzione e coadiuvare con i prebiotici naturali e i migliori estratti mediterranei contenuti al suo interno, il benessere dell’intestino. 

La scienza della natura per la prevenzione. 

SESTRE la tua scelta mediterranea., 

Grazie per aver letto questo articolo!

Se lo hai trovato utile condividilo e se hai qualsiasi tipo di domanda scrivicela nei commenti.

Se vuoi essere sempre aggiornato sul mondo della nutraceutica e della salute, iscriviti alla nostra newsletter, riceverai anche il 10% di sconto sul tuo prossimo ordine 😉

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Sestre

Sestre

Leave a Replay

Benessere Mediterraneo in Capsule

Sestre è una start-up innovativa nata dall’idea di due sorelle di unire la continua ricerca scientifica con l’amore per il cibo e il territorio.
 
Manteniamo alti gli standard di qualità per garantire un prodotto salutare che mantenga le tradizioni millenarie della Puglia.​

NON SAI QUALE INTEGRATORE È GIUSTO PER TE?

CHIEDI A SESTRE!

Rispondi alle domande e ricevi la tua consulenza personalizzata!
INIZIA IL TEST

Articoli Recenti

Segui la Pagina

I Prodotti Nutraceutici Sestre

Non perderti niente!

Resta aggiornato sul mondo della nutraceutica, sui prodotti e le offerte di Sestre.
Per te 10% di sconto sul primo ordine ;)

RICEVI IL 10% DI SCONTO SUL KIT SESTRE

per rafforzare il tuo sistema immunitario

PRENDITI CURA DI TE STESSO
E FAI DEL BENE ALL'ITALIA

SESTRE dona 1€ per ogni prodotto venduto a favore dell'ospedale SACCO di Milano